BENDING SPOONS

BENDING SPOONS

Nomade Architettura si è occupata della progettazione della nuova sede di BENDING SPOONS, una delle maggiori tech company in Europa, nel cuore di Milano, a pochi passi da Corso Como e stazione Garibaldi. Il progetto è nato dal dialogo aperto e di grande collaborazione tra l’azienda e lo studio di architettura, ed è la trasposizione della grande cura che l’azienda ha nei confronti del team, gli Spooner, che sono stati l’elemento focus intorno al quale tutte le scelte estetiche e funzionali sono state prese. Gli uffici si sviluppano su tre piani, di circa 1000 mq ciascuno. Il primo ed il secondo piano sono prettamente dedicati alle postazioni lavorative ( open space, sale riunioni e focus room individuali). Su questi piani si trovano anche aree relax e spazi per l’allattamento. Il terzo piano è uno spazio multifunzione, dedicato alla mensa, alla sala giochi ed al bar. Il progetto di fit out nasce dalla necessità di inserire un numero piuttosto elevato di meeting room/spazi privati in un ambiente che era originariamente pensato come open space, attività che ha creato alcune sfide ed opportunità progettuali. A livello di layout si è deciso di sfruttare gli ambienti perimetrali, circondati da vetrate a tutta altezza, per le attività di lavoro open space o di lavoro in gruppo (andando a posizionare le cosiddette silent room), utilizzando invece la parte centrale della pianta per gli ambienti più chiusi e raccolti che ospitano le attività di lavoro individuale. Il progetto vuole essere l’evoluzione degli uffici precedenti (che si trovano a pochissimi metri, in Corso Como); si è optato per un’estetica che risuonasse con gli Spooner: l’attenzione alla natura, l’amore per le linee ed il design nordico (proprio in Danimarca i fondatori di Bending Spoons si conobbero una decina di anni fa); così gli uffici si caratterizzano per l’ampio uso del legno, declinato in tutte le dimensioni e l’introduzione di importanti accenti verdi (già presenti nella precedente sede) che si insinuano e sembrano voler spaccare il rigore formale degli ambienti, andando a rivestire soffitti, pareti e angoli. La linea curva è una costante nella definizione degli spazi, la si trova in pianta a sottolineare la fluidità dei movimenti, la si trova sui prospetti delle pareti, a riecheggiare la sinuosità del logo Bending Spoons. Il motivo a punti presente sui prospetti principali disegna per l’appunto il logo di Bending Spoons, unendo così i due piani di uffici, in una sorta di metafora degli Spooner, individui, unici, che sono parte di un disegno più ampio, che si compone nella sua completezza grazie ad ognuno di essi. Se l’aspetto degli uffici è piuttosto uniforme a livello di segni grafici e materiale all’esterno degli ambienti, l’opposto accade invece all’interno di questi. L’intenzione era quella di creare una varietà di situazioni lavorative che potessero rispondere ai diversi desideri ed abitudini degli Spooner, affinchè ognuno potesse trovare la sua dimensione, flessibilità e funzionalità prima di tutto. Così sono state create stanze a tema, che riflettono ambienti più o meno naturali: dalla stanza Water, alla Electric City, dalla Metal alla Cloud, ambienti con caratteri molto diversi, immersivi e stimolanti, che possano accoglie le più disparate esigenze di concentrazione. Lo stesso è stato fatto con le meeting room, alcune più rilassanti e semplici rivestite in verde, altre invece caratterizzate dall’utlilizzo di carte da parati che trattano elementi o scenari naturali in modo vario e mutevole. Il terzo piano rompe completamente gli schemi rispetto agli altri. E’ un piano pensato per lo svago, per il gioco, e per gli eventi dal vivo. Qui si trova la mensa, con un’ampia cucina attrezzata con grande cura e funzionalità, oltre ad un’area giochi e un bar. Lo spazio dedicato ai tavoli è utilizzato anche come auditorium, per presentazioni e confronti tra Spooner. Allo stesso piano troviamo un’activity room, stanza polifunzionale con anche un pianoforte a coda. L’elemento naturale è presente anche qui, con alberelli che si trovano su una panca sinuosa in legno che delinea il perimetro dello spazio. Anche le scrivanie e i tavoli delle sale riunioni, progettati su misura secondo le esigenze ergonomiche e tecnologiche degli Spooner, meritano una menzione. La tecnologia non si percepisce, ma c’è, nascosta nei tavoli, consentendo ancora una volta la massima fruibilità degli strumenti di lavoro, con per esempio, carica cellulari integrati nel piano di lavoro, il tutto seguendo l’estetica del progetto. Un progetto unico, stimolante, divertente, che vuole esser la risposta concreta nello spazio di una realtà Italiana all’avanguardia che, tra le altre cose, si caratterizza per la grande attenzione nei confronti dei sui collaboratori.  In bocca al lupo Spooners!

Progetto pubblicato su:

YouMark, Marzo 2024 > articolo

Engage, Marzo 2024 > articolo

UFFICIO NOMADE ARCHITETTURA – MILANO

UFFICIO NOMADE ARCHITETTURA – MILANO

Disegniamo spazi, disegniamo emozioni e siamo convinte che un bell’ambiente, che trasmette bella energia migliori la qualità della vita di chi lo vive. Abbiamo cambiato studio, in quello precedente non c’era più spazio a sufficienza per contenere noi e la nostra creatività, così, dopo una ricerca piuttosto rapida, abbiamo trovato lo spazio perfetto per noi. Un loft (come tutti i nostri precedenti studi), nel cuore della zona dei Navigli, un ambiente molto ampio, luminoso, perfetto per noi. Una vetrata circolare, bellissima, affaccia su un piccolo cortile privato e ci consente di godere della vista delle piante che lo arricchiscono. La vetrata riporta alla mente i loft newyorkesi che tanto amiamo. Davanti a questa abbiamo creato una zona relax, con divani e poltrone e soprattutto tante piante. Nel centro dello spazio abbiamo disegnato una sala riunioni in ferro e vetro, luminosa e molto ampia, che diviene una sorta di faro e attorno al quale si muove tutto lo studio. Le due zone di open space si trovano a destra e a sinistra di questa, mentre sulla parete perimetrale dello studio abbiamo organizzato una seconda sala riunioni, l’ufficio di Selina e una grande sala campioni. Non poteva mancare anche in questo studio la carta di Londonart che raffigura delle trapeziste, ci piace pensare che siano loro a sintetizzare chi siamo!

FUTURE DRIVE

FUTURE DRIVE

La zona è una di quelle più in espansione di Milano, a due passi da fondazione Prada.

Gli uffici ubicati in un loft si sviluppano su due livelli, un piano inferiore con una zona open space, uffici ed una sala riunioni, ed un soppalco, che affaccia sulla doppia altezza in cui sono stati organizzati l’ufficio principale e la sala riunioni.

Il gusto scelto per gli interni vuole riflettere il carattere giovane e dinamico della società, spazi luminosi e chiari, caratterizzati da accenti industriali e pop.

Sulla parete a doppia altezza è stata applicata una carta da parati effetto cemento, a rievocare l’origine industriale degli spazi. Questa è poi stata caratterizzata da una scritta al neon rossa, che contrasta apportando un accento pop.

Per ottimizzare gli spazi ed il contenimento, buona parte degli arredi sono disegnati a misura, come l’arredo iconico all’ingresso, che svolge una doppia funzione: sedute di attesa per i clienti e sul retro, appoggio per area break.

Nel complesso un intervento semplice ed efficace, che in pochi colori e segni caratterizza una forte identità.

TSYS LONDON

TSYS LONDON

Progetto del quartier generale Londinese degli uffici di TSYS. Ambienti eleganti dal gusto classico, con un “twist” dato da elementi inaspettati.

UFFICI LIBERA BRAND BUILDING

UFFICI LIBERA BRAND BUILDING

Il nuovo quartier generale di Libera Brand Building si trova in una delle zone più in sviluppo di Milano, a poche centinaia di metri da Fondazione Prada. Gli uffici occupano l’ultimo piano di un ex edificio industriale. Una pianta molto ampia, un totale di circa 350 metri quadrati, con una grande terrazza di 50 metri quadri. L’intento del progetto, molto chiaro fin dall’inizio, è stato quello di inserirsi nella cornice industriale con un intervento che ne esaltasse il carattere e la storia, senza rinunciare ad un tono forte e caratterizzante. E così il progetto si gioca sull’equilibrio tra la struttura esistente e volumi inseriti nell’ambiente che dialogano apertamente con le preesistenze, creando situazioni inattese. Il progetto assume un carattere quasi domestico, per il modo unico in cui sono stati trattati gli ambienti degli uffici. L’ufficio si apre con una reception pulita e monolitica nera. La parete della reception nasconde il cuore vero e proprio dello spazio, un volume che viene a poco a poco svelato e che include un bar-cucina, pensato come supporto agli eventi che avranno luogo nello spazio, oltre che cucina ad uso dell’ufficio. Di fronte al bar si trova la grande sala riunioni, racchiusa da una grande parete vetrata, apribile completamente all’occorrenza. La sala riunioni è resta forte e drammatica dalla scelta del colore nero utilizzato a parete L’ambiente è caldo e accogliente pur avendo visibilmente un’eco industriale. L’illuminazione scelta è eterogenea, sono state utilizzate da lampade industriali a bave di luci create da strisce di led a perimetro, l’effetto è avvolgente. Grande ruolo è giocato dalla copertura dello spazio, il tetto a vista originale che avvolge e sovrasta l’intero spazio Gli uffici e l’open space lavorativo seguono i dettami stilistici dell’ingresso, protraendo l’effetto industriale di design.

NOMADE ARCHITETTURA NEW OFFICE

NOMADE ARCHITETTURA NEW OFFICE

Benvenuti nel nostro nuovo studio! L’atmosfera mostra esattamente chi siamo e il nostro approccio al nostro fantastico lavoro!

UFFICI LHW THE LEADING HOTELS

UFFICI LHW THE LEADING HOTELS

Progetto per gli uffici della nuova sede italiana di The Leading Hotels, leader nel settore dell’hôtellerie di lusso. Si è optato per un carattere semplice e pulito degli ambienti, che esaltassero la naturale illuminazione degli spazi. Un progetto d’interni che riflette il carattere giovane e dinamico dell’azienda.

UFFICIO NOMADE

UFFICIO NOMADE

Mens sana in corpore sano, dicevano, noi preferiamo “MENS CREATIVA IN LUOGO CREATIVO”. I nostri uffici si trovano all’interno di un ex complesso industriale a sud di Milano, in zona Navigli. Un loft su due livelli, luminoso, bianco, con piccoli accenti che parlano di noi.

UFFICI PERFORM MILANO

UFFICI PERFORM MILANO

Ristrutturazione degli uffici in zona Porta Venezia a Milano, un ambiente dinamico e giovane per la sede italiana di Perform, nota azienda che commercializza contenuti sportivi su canali multimediali a livello internazionale.

ALZHEIMER’S LONDON

ALZHEIMER’S LONDON

Progettazione degli uffici del quartier generale di Alzheimer’s. Il progetto vuole esser esemplificazione dei principi da adottare nella progettazione per ambienti utilizzati da persone affette dalla malattia. Tra questi l’uso di pareti “trasparenti” che non rappresentino ostacoli e l’uso del colore in maniera vistosamente connotante.

SYMBIAN LONDON

SYMBIAN LONDON

Progettazione degli interni degli uffici del noto marchio Symbian. Il progetto gioca con l’equilibrio tra l’involucro, un ex edificio industriale nella zona dei Docks, e l’intervento progettuale, dalle linee contemporanee ed inaspettate.

FABER AND FABER LONDON

FABER AND FABER LONDON

Il quartier generale di Faber and Faber, nota casa editrice inglese si tinge di un carattere dinamico ed innovativo, giocando con colori vividi e forme giocose. I piani e gli uffici giocano su colori e funzioni. L’idea della biblioteca tematica viene qui indagata ed estesa ad un intero edificio, rendendolo unico.