Archive

Lug 2014

VILLE E CASALI

On
by Nomade_Architettura

COPERTINA-VERTICALE

Un intervento di costruzione ex novo, in cui si è voluto ricreare un “nido” perfettamente integrato con la natura che lo circonda.

La progettazione architettonica di Villa Susanna, che sorge su un promontorio dell’isola di Saint Lucia nelle Piccole Antille, è stata curata dall’architetto Selina Bertola dello studio Nomade Architettura di Milano, insieme allo Studio Pasini Castano di Sesto Calende, e nasce dal desiderio di seguire l’orografia del luogo, modellando gli ambienti della casa secondo il naturale andamento della collina, su un territorio semidisabitato.

Cosi la casa si apre nei suoi diversi ambienti, elegantemente collegati tramite passaggi, scale, sentieri. La sua architettura vuole esser un connubio tra l’architettura creola (con i suoi patii, i tetti a falda, le shingles di rivestimento) e il gusto tipicarnente italiano dei committenti.

Interno ed esterno vogliono essere un unicum le grandi vetrate consentono dl dimenticare che esiste un limite tra la vegetazione e gli ambienti della casa. La casa vuole respirare ed integrarsi perfettamente con l’ambiente ed è fondamentalmente divisa in 4 blocchi.

Il blocco principale, con la sala da pranzo e un ampio soggiorno, sono connessi direttamente con la piscina, la cucina, il patio e i locali di servizio. Il blocco della master bedroom è collegata al blocco principale tramite una torre scenografica. Qui ci sono la carnera padronale, il bagno e lo studiolo con bagno, annesso a questo.

Completano la struttura due guest house, contenenti 2 bagni, una camera matrimoniale ed una camera doppia ciascuna. Anche gli interni sono stati progettati con un gusto che unisce creolo e caraibico con il tema coloniale. Il tutto supervisionato da uno stile italiano, evidente nei dettagli e nella scelta dell’illuminazione.

Nel soggiorno e nella sala da pranzo spicca un grande tavolo ricavato da un tronco di quercia balinese, poggiato su due blocchi di granito di Sardegna Il soggiorno è stato progettato dagli architetti come un’unione di elementi derivanti da diverse parti del mondo, con sedute balinesi insieme a sfere di legno, tavoli coloniali di riuso ed accessori collezionati durante i diversi viaggi dei proprietari di casa, il tutto illuminato da sfere di metallo brunito, creando un’interessante composizione.

Un lampadario di vetro di Murano, creato appositamente per la villa, accoglie all’ingresso della casa, segnando un contrasto interessante con l’architettura, di spiccato e inconfondibile segno italiano. I.e camere da letto sono trattate in maniera molto differente l’una dall’altra, l’intento è quello di caratterizzare ogni guest house con un tema e un carattere differente, più poetico, più coloniale, più romantico.

Anche i bagni sono diversi l’uno dall’altro e sono realizzati con materiale italiano, marmi, mattonelle smaltate, colori e luci differenti. I proprietari di Villa Susanna sono una coppia di italiani provenienti dal Lago Maggiore, che hanno fatto della passione per i viaggi una delle più grandi ricchezze della propria vita.

Tornati ai Caraibi dopo anni di a senza, si sono innamorati di St Lucia e hanno deciso di acquistare il terreno sul promontorio su cui oggi è stata costruita Villa Susanna (dal nome della moglie). La casa che diventa la realizzazione del sogno della vita. Un dono per se stessi e per la loro famiglia e per ospitare gli amici da tutto il mondo.

 

VILLE E CASALI
Luglio 2014 – PDF

GRAZIA CASA

On
by Nomade_Architettura

COPERTINA-VERTICALE

Milano, uno “scrigno” bianco a cavallo fra tradizione e modernità

Un appartamento degli anni venti in Piazzale Cadorna, un recupero sapiente e la bellezza pura del bianco.

Nel cuore di Milano, nel trafficato Piazzale Cadorna, uno “scrigno” anni venti è stato riportato a nuovo splendore da un’attenta ristrutturazione che ne ha esaltato e recuperato le caratteristiche architettoniche e le finiture originali di pregio, mixandole sapientemente con tocchi contemporanei che ne esaltano, come cartine tornasole, l’originaria unicità.

Il progetto, curato dall’architetto Selina Bertola dello studio milanese Nomade Architettura, su richiesta della proprietà ha voluto creare un ambiente luminoso in cui gli ambienti, divisi e connotati diversamente, rimanessero visibilmente comunicanti.

Le finiture di alto livello sottolineano angoli inattesi. Cominciando dall’ingresso, necessariamente angusto (a causa del taglio della pianta), esaltato dal soffitto interamente rivestito in Barrisol, che illumina ed evidenzia lo spazio, per spostarsi al soggiorno la parete principale è stata rivestita da una libreria a misura, all’interno della quale sono inseriti un caminetto in Marmo Portoro ed un ampio specchio-tv.

La cucina, Restart, è arricchita da un pavimento in marmo (carrara, calacatta e Brown) che riprende il disegno del parquet ottocentesco posizionato nel resto della casa. I lampadari sono originali degli anni 50 in cristallo di Boemia. La camera da letto comunica con il soggiorno ed il bagno.

Il bagno, molto ampio, è interamente rivestito in grandi lastre di marmo Carrara, con una doccia da 3 metri per 3,4 di altezza, la luce amplifica il candore dei materiali. Particolare cura è stata poi data all’illuminazione della casa, con lampadari di Murano fatti a mano disegnati appositamente per il progetto.

La progettazione degli interni è stata curata dallo studio di architettura di Milano : Nomade Architettura.

 

GRAZIA CASA
Luglio 2014 – PDF

HOMIFY

On
by Nomade_Architettura

COPERTINA-VERTICALE

Il baldacchino Le forme tondeggianti, i colori caldi e dalle tonalità tenui, la luce soffusa e i motivi floreali, sono gli elementi fondamentali per realizzare una camera da letto in stile romantico.

In questa stanza possiamo vedere come il baldacchino abbia la capacità di cambiare l’intero volto dell’ambiente, rendendolo perfettamente in linea con ciò che è stato detto fino adesso.

Il tutto firmato dallo studio di architettura di Milano : Nomade Architettura.

 

 

 

HOMIFY ITALY
Luglio 2014 – PDF

©​ Nomade Architettura 2016 - P.Iva 03093680126
Francesco Arrighetti Web Design

Email: info@nomadearchitettura.com